fbpx

Amabile Giusti racconta i trent’anni di Carlotta

Fresco, leggero, vivace, fluido e incredibilmente simpatico è lo stile di Amabile Giusti che, pagina dopo pagina, ti accompagna, mano nella mano, nella strampalata vita di Carlotta, la protagonista di Trent’anni… e li dimostro (More Stories, 2019)

Trent’anni è uno spartiacque – seppur simbolico – nella vita di una donna, è un momento in cui un traguardo diventa partenza o, come nel caso di Carlotta, ripartenza. Ci si chiede, innanzitutto, dove si sia arrivate fino ad allora, quali tappe socialmente condivise e attese siano state raggiunte e, soprattutto, si guarda con un mix indescrivibile di paura ed entusiasmo il futuro. Alle soglie dei trent’anni, Carlotta non ha un lavoro stabile né una relazione sentimentale né un cellulare né una fisicità da copertina.

Vive a Roma in un piccolo appartamento che, per motivi economici, si ritrova a condividere con Luca.

Luca vuole diventare uno scrittore di fama, cerca e trova soddisfacenti storie di sesso mordi e fuggi, lavora in un locale notturno ed è bello. Anzi, no, è bellissimo.

I rapporti con le rispettive famiglie d’origine non sono dei migliori: se Luca sperimenta un forte conflitto con il padre, che vive in un ambiente sociale permeato da ambizioni, apparenza e appartenenza, Carlotta mal concilia il suo concetto di femminilità e il suo modo di stare al mondo con quelli della madre e di sua sorella Erika.

Il concetto di famiglia e di appartenenza a nuclei affettivi importanti vengono più volte messi in discussione nel romanzo di Giusti: la famiglia non è un’istituzione ma un trovare e ritrovare nelle relazioni fuori da essa parti di sé. Carlotta vive a pieno l’amicizia con Lara e Giovanna, tesse legami nell’ambiente lavorativo nel quale si trova “teatralmente” catapultata e soprattutto sa riconoscere a pieno la differenza tra l’amicizia e l’amore. E, non a caso, Trent’anni… e li dimostro è un romanzo d’amore in piena regola oltre ad essere un piccolo manuale per l’autostima: imparare ad amarsi è il primo passo per imparare ad amare e, soprattutto, a essere amati.

 

Lella Esposito

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.